Westworld, Thandie Newton sul suo personaggio: "Maeve mi ha dato delle delusioni"

Westworld, Thandie Newton sul suo personaggio: 'Maeve mi ha dato delle delusioni'
di

Se Westworld è riuscita a rappresentare la rivoluzione femminile in maniera così dirompente, il merito è stato anche di Thandie Newton e della sua determinata Maeve, ma non sempre l'attrice ha condiviso le idee scritte da Jonathan Nolan e Lisa Joy per il suo personaggio.

L'attrice, ora in quarantena dopo l'interruzione dei lavori per il film God's Country e per i dodici mesi spesi a girare la terza stagione di Westworld, lo ha rivelato a Vulture nel corso di una lunga intervista: "Mi piace essere chiara sulla mia posizione: vengo assunta per raccontare le storie di qualcun altro. Posso pronunciarmi sulla scelta dei ruoli, ma una volta che sono entrata nella squadra, divento una giocatrice di quella squadra. Ho avuto le mie delusioni con Maeve, ma è parte della sua storyline".

Sulla richiesta di ulteriori spiegazioni riguardo ai motivi della sua frustrazione, Newton ha risposto riferendosi all'evoluzione vissuta da Maeve nel corso del tempo. Se all'inizio l'abbiamo conosciuta come l'inconsapevole prostituta di Sweetwater, con il passare delle puntate abbiamo saputo di più sulla sua storia familiare, su sua figlia, sulla sua determinazione e sulla sua volontà di sfuggire alle logiche perverse del parco a tema al centro della serie: "Beh, nella prima stagione l'evoluzione di questo robot che scopre di non essere umano, scopre di avere un passato legato ad una figlia e di essere stata tradita per poi usare le informazioni per garantirsi un ruolo di potere, ha creato una storia di grande impatto. Non sono sorpresa che la gente l'abbia apprezzata".

A partire dalla seconda stagione però la direzione del personaggio cambia, come sottolinea l'attrice: "Nell'insieme inizia a seguire gli ordini degli altri. Nella prima stagione era lei a comandare. Credo che Maeve sia una metafora per la privazione del potere nel mondo, ed è diventata quel tipo di leader".

L'interprete ammette di aver trovato interessante la trasformazione del personaggio, ma forse non tutte le scelte operate dagli sceneggiatori l'hanno convinta. Per saperne di più sull'ultima stagione andata in onda vi rimandiamo alla recensione di Westworld 3.

FONTE: vulture
Quanto è interessante?
1