X-Files, David Duchovny aveva quasi rifiutato il ruolo di Mulder nella celebre serie TV

X-Files, David Duchovny aveva quasi rifiutato il ruolo di Mulder nella celebre serie TV
di

Nel mondo dei film e delle serie tv, sono tanti i "sì" e i "no" che hanno fatto la storia, e ancor di più i "quai sì" e "quasi no" (pensate a Chris Evans che rifiutò più volte il ruolo di Captain America). Tra questi vi è anche quello di David Duchovny, che per poco non ha rinunciato a far parte di una delle serie più celebri di sempre: X-Files.

A raccontarlo è stato lo stesso attore ai microfoni del podcast Literally! With Rob Lowe.

"Avevo ottenuto un paio di scene in questo film della settimana, ed era una regista con cui ero amico, e avrei dovuto rinunciarvi per poter girare il pilot di X-Files" ha spiegato l'interprete di Fox Mulder "Dissi ai miei agenti 'Non voglio farlo. Sapete, è mia amica, e non voglio ritirarmi dal suo film'".

"All'epoca pensavo che si trattasse semplicemente di uno show sugli extraterrestri. Quanto sarebbe potuta andare avanti una storia del genere? Insomma, era un buon pilot, ma alla fine o li vedi gli alieni o no" continua poi, aggiungendo "Non ero interessato alle teorie del complotto, ed ero tranquillamente disposto a dire 'Dovrò rinunciare a quel pilot perché ho già detto di sì a un altro progetto'".

Alla fine gli agenti di David Duchovny riuscirono a convincerlo a non rinunciare a X-Files e compiere, di fatto, una mossa che reputavano essere quella sbagliata: "Mi fa paura ripensarci adesso. Se non avessi aperto questa porta o se fossi andato a sinistra invece che a destra... È come se nulla di ciò dovesse accadere".

"Quando si parla di attori e scelte stupide, ecco, quello ero io a quei tempi" conclude.

FONTE: Deadline
Quanto è interessante?
1