You: Greg Berlanti ha cercato di convincere Lifetime a produrre la seconda stagione

You: Greg Berlanti ha cercato di convincere Lifetime a produrre la seconda stagione
di

Il produttore di You, Greg Berlanti, ha parlato del processo di produzione della serie basata sui romanzi Tu e Hidden Bodies, scritti entrambi da Caroline Kepnes. Berlanti si è soffermato sul passaggio da Lifetime a Netflix, che dopo aver programmato sulla propria piattaforma la prima stagione ora si occuperà della produzione della seconda.

Intervenendo al panel della INTV Conference di Gerusalemme, Greg Berlanti ha spiegato che You ha avuto un percorso differente rispetto molti altri suoi show come Dawson's Creek, Everwood e Riverdale.
"Abbiamo inizialmente proposto e venduto il progetto a Showtime, ma dopo aver letto la sceneggiatura sono stati davvero cool e hanno detto 'potete proporlo altrove'. Siamo andati allora da Lifetime e l'abbiamo girata, e considerando la programmazione era l'idea per rimanere sugli schermi circa due anni e mezzo. L'hanno messa in onda ma non hanno avuto dei grandi risultati. A quel punto vai in ufficio e sembri un pazzo. 'Penso ancora che funzionerà, credo ancora che funzionerà. Forse un altro episodio, le persone forse devono vederne cinque'. Poi ho iniziato a ricevere diverse lettere e mail di persone che stavano vedendo lo show e sapevano che era in onda fino all'estate. Ho pensato che stessero davvero scoprendo lo show".
Inoltre Greg Berlanti ha parlato anche del suo amore per i romanzi:"Non potevo credere di essere nella mente di quella persona e di fare il tifo per questo rapporto. Ho amato lavorare a questo show e sono così contento che sia sopravvissuto abbastanza da poter avere un'altra chance".
La prima stagione di You ha raccontato la storia di un manager di una biblioteca di New York, Joe (Penn Badgley) che s'innamora di una giovane ragazza, Beck (Elizabeth Lail). L'amore si trasforma presto in ossessione e l'innamorato in un violento maniaco.
La seconda stagione di You sarà invece ambientata a Los Angeles.

FONTE: Variety
Quanto è interessante?
1