INFORMAZIONI SCHEDA
di

Da oggi su Netflix è disponibile Zero, nuova serie italiana ideata da Antonio Dikele Distefano che racconta la storia del supereroe invisibile del Barrio, quartiere fittizio che corrisponde a quello di 'Barona' nella periferia di Milano.

In occasione del suo debutto sulla piattaforma abbiamo avuto il piacere di scambiare quattro chiacchiere con l'autore e i membri del cast Haroun Fall (Sharf), Madior Fall (Inno), Richard Dylan Magon (Momo) e il protagonista Giuseppe Dave Zeke (Zero). Potete trovare il video completo dell'intervista all'interno della news.

"Io sono figlio della generazione Italia 7 Gold, da piccolino tornavo a casa e c'erano Rocky Joe, Kenshiro, Sampei e altri classiconi che ho visto su MTV" ha spiegato Distefano a proposito del citazionismo di Zero, specialmente per quanto riguarda il lato anime. "Poi da lì sono passato a tutti gli altri anime e manga. Così quando ho iniziato a scrivere e ci hanno detto del formato di 25 minuti, la prima cosa che ho pensato è che dovesse essere il più uguale possibile ad un anime."

Parlando delle tematiche principali della serie, ovvero il racconto della vita di periferia, l'autore ha aggiunto: "Il mio obiettivo era quello di riuscire a realizzare una cosa inedita su vari aspetti. Prima di iniziare questa serie ho cercato di guardarmi un po' attorno per capire cosa fosse stato già raccontato dalle serie italiane, e ho la sensazione che ad un certo punto abbiamo smesso di raccontare la periferia, se non quella criminale."

Per altri approfondimenti, vi lasciamo alla nostra recensione di Zero.

Quanto è interessante?
2